• it
    • en

Categoria: news

In un pomeriggio dello scorso dicembre, la troupe di WineNews si è presentata in ISVEA armata di telecamere e microfoni per effettuare delle riprese.

Le interviste, finalizzate principalmente a sondare la rilevanza del nostro lavoro per la valorizzazione della qualità del vino, sono state abilmente montate dai tecnici della webTv sulle sequenze video che indugiano su alcune strumentazioni sofisticate del laboratorio.

Il filmato è disponibile on line.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Posted in news by Gabriele Buracchi

Le principali anomalie olfattive riscontrabili saranno passate in rassegna unitamente alle rispettive cause ed alle relative tecniche preventive e/o correttive, focalizzando l’attenzione sul loro riconoscimento sensoriale e memorizzazione grazie ad oltre 60 campioni in degustazione

Posted in formazione, news by Gabriele Buracchi

ISVEA è membro di IoF2020, progetto finalizzato ad indagare e promuovere un’implementazione su larga scala dell’Internet of Things nel comparto agroalimentare.

Posted in news by Gabriele Buracchi

Con la consueta collaborazione di Vinidea, il prossimo venerdi 24 febbraio ISVEA ospiterà il corso sulle basi molecolari dei vini, nell’ambito del quale verranno illustrate le principali dinamiche responsabili dell’espressione aromatica. ATTENZIONE: Purtroppo il seminario sull’ossidazione e la riduzione dei vini, in programma per il 7 marzo, è annullato per sopraggiunti problemi personali da parte del docente Prof. Vicente Ferreira.

Posted in formazione, news by Gabriele Buracchi

Isvea propone, in collaborazione con Vinidea, un incontro di Aggiornamento Tecnico tenuto dal Dr. Raffaele Guzzon (Fondazione Edmund Mach) sulla gestione della Microbiologia Enologica, finalizzato ad illustrare il ruolo dei microrganismi nel processo di vinificazione.

Posted in formazione, news by Gabriele Buracchi

A positivo riscontro delle numerose richieste pervenute, per giovedì 08 Settembre 2016 Isvea ripropone , in collaborazione con Vinidea, l’evento dedicato all’Analisi Sensoriale delle Uve.

La  valutazione  della  qualità enologica  dell’uva  è  un  obiettivo  fortemente  ricercato  sia  dai  tecnici  viticoli,  che devono potere avere a disposizione parametri oggettivi per indirizzare le scelte in vigneto, sia dagli enologi, che, sulla  base  delle  caratteristiche  dell’uva,  devono  adattare  la  tecnologia  di  vinificazione.  La  metodica  di  analisi  sensoriale  messa  a  punto  presso  l’ICV,  ed applicata  nella  pratica  da  oltre  15  anni,  rappresenta  una  risposta  concreta all’esigenza di cui sopra. Grazie alla sua ripetibilità ed al costo ridotto, si sta affermando come tecnica di riferimento complementare  alle  analisi  chimico-fisiche  dell’uva  (zuccheri,  acidità,  maturità  fenolica  ecc.).

Posted in news by Gabriele Buracchi

A fronte delle ricorrenti richieste ricevute, ISVEA ritorna a proporre dei corsi di taglio teorico-pratico per operatori di cantina.
Riconfermando un taglio fortemente orientato alla crescita delle capacità operative (seppur senza trascurare le essenziali basi teoriche), l’attività formativa viene offerta, in collaborazione con il partner Vinidea, avvalendosi della docenza dell’Enol. Arnaud Morand del gruppo ICV di Montpellier.

Posted in news by Gabriele Buracchi

Riscontrando un sempre maggior successo commerciale, tanto da sorpassare spesso le vendite dei Bianchi nella Grande Distribuzione in molte regioni del mondo, i Vini Rosati necessitano di particolari attenzioni sin dalla gestione del vigneto ed attraverso tutte le fasi di elaborazione, nel corso delle quali sono molti gli strumenti utilizzabili per il raggiungimento dell’obiettivo qualitativo. ISVEA, nel proposito di fornire un importante contributo alla diffusione delle esperienze in merito, ospita un Seminario tecnico dedicato all’argomento articolato nell’arco di due giornate e tenuto dall’Enol. Arnaud MORAND del gruppo Institut Coopératif du Vin (ICV), gestito dal consueto partner formativo Vinidea.

La degustazione di diversi vini ottenuti da prove sperimentali relative alle tematiche affrontate, nonché di alcuni prodotti ritenuti particolarmente significativi, permetterà di esemplificare ulteriormente gli argomenti trattati.

5-6 Luglio 2016

 

 

Posted in news by Gabriele Buracchi

Oltre ad essere vetrina di una produzione enologica d’eccellenza, l’edizione 2016 di “Sicilia en Primeur” ha segnato anche l’avvio dell’accordo che ASSOVINI SICILIA ha raggiunto con ISVEA Srl al fine di rendere disponibile ai propri Associati un’ ampia gamma di servizi, in particolare analitici, per i quali l’enologia siciliana di qualità richiede pronta accessibilità accompagnata da efficienza, credibilità e completezza.

Efficienza, credibilità e completezza sono caratteristiche che da sempre caratterizzano la missione di ISVEA S.r.l., Azienda che da decenni opera con crescente successo nell’ambito dei servizi per il comparto Agroalimentare, proponendosi con un’altissima specializzazione nei confronti del settore enologico nazionale riguardo alle attività sia di analisi, sia di sviluppo progettuale, sia di divulgazione tecnica.

Da sottolineare come i laboratori di ISVEA S.r.l. siano riconosciuti dal Ministero per le Politiche Agricole per le certificazioni dei Vini e degli Oli di Oliva, e risultino Accreditati ilac-MRA Accredia per molte analisi chimiche, microbiologiche e sensoriali su Mosti e Vini, su Tappi di Sughero, Aceti e Bevande Alcoliche, Oli e Sostanze Grasse, Acque, Suoli, Prodotti Alimentari ecc. (n° Accr. 0390).

In virtù dell’accordo sottoscritto, gli Associati ad ASSOVINI SICILIA potranno beneficiare di condizioni di particolare favore per tutti i servizi ISVEA, con un primo, concreto esempio rappresentato dalla quota di assoluto favore prevista per la partecipazione all’evento dedicato al “Riconoscimento sensoriale dei difetti dei vini” che si terrà presso cantine Pellegrino Spa – Marsala TP nella giornata del 26 Maggio 2016.

Posted in news by Gabriele Buracchi

I vini spumanti incontrano da anni un buon successo commerciale, che induce produttori di tutto il mondo a cimentarsi sulla via delle bollicine. Ma non sempre i risultati sono quelli attesi: qualunque sia il metodo utilizzato, infatti, l’elaborazione del vino base è basilare e molto specifica, veramente differente dalla realizzazione di un vino bianco. Numerosi sono gli aspetti difficili da gestire.

Previsto il prossimo 13 Maggio

 

SCARICA L’INFORMATIVA PER SAPERNE DI PIU’

Posted in news by Gabriele Buracchi